Acqua di Sardegna – Torino

Non c'è nulla come un profumo, per portarti in un attimo in quest'Isola

Acqua di Sardegna: profumi e fragranze

Acqua di Sardegna: questa è una storia vera ed inizia con un uomo di mare che si innamora di una terra incontaminata e misteriosa. Questo uomo è Mauro Aprea, creatore di Acqua di Sardegna.

Quando Mauro incontra la Sardegna infatti decide non solo di eleggerla a propria abitazione, ma anche di celebrarla tramite un viaggio olfattivo dalle mille sfumature, dalle tante voci. Ogni voce racconta un angolo di paradiso, uno scorcio di vita reale oppure un sogno che prende vita negli incantevoli scenari dell’Isola.

Onirica ad esempio è l’immagine che ricrea Smeralda, quella di una ninfa che esce dalle acque cristalline per andare ad adornarsi di fiori, tramite una fragranza estremamente femminile ed emozionante.

Un racconto di vita è invece quello dei due profumi Maijda, dai toni aromatici intensi della macchia arbustiva ed ispirato alle donne ed agli uomini sardi, dal temperamento riservato, ma deciso.

E se Desvélos narra, attraverso note di mirto, eliotropio e ambra, dei misteri di una terra fatta di leggende e ritrovamenti archeologici ancora da spiegare, le due fragranze dal gusto retrò di Scalo Porto Cervo ci riportano alle atmosfere raffinate della Gallura di altri tempi, quando le sue coste erano un approdo per pochi conoscitori.

La Natura dalle tante forme, ma anche il Mare come elemento fondante dell’Isola tornano prepotentemente protagonisti in Nois e nei tre profumi classici di Acqua di Sardegna: fragranze semplici ma raffinate, come un vento fresco che ti accompagna in un viaggio evocativo.

Ogni fragranza è un regalo che sprigiona ricordi per gli amanti della Sardegna ed instilla una curiosità piacevole e vitale in chi non vi è ancora stato.

Fragranze Acqua di Sardegna
Acqua di Sardegna - Smeralda
Acqua di Sardegna - Desvèlos
Acqua di Sardegna - Maijda
Acqua di Sardegna - Torino

Prodotti Acqua di Sardegna a Torino

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci